La storia della nuova era
Gli anni '20: Costruire la Fondazione

 

 

ANNI '20 

Ehrhardt Koch vide l'opportunità di ridisegnare il processo e la qualità dei cappelli e prese in prestito del denaro da sua sorella, ed ex collega, per avviare la E. Koch Company.

Nei primi anni di attività, l'azienda ha utilizzato il nuovo processo per produrre più di 60.000 cappelli in stile Gatsby.

Dopo i primi successi, la E. Koch Company cambiò ufficialmente nome in New Era Cap Co.

 

 

 

1930: IL CAPPELLINO DEI CLEVELAND INDIANS

New Era Cap realizzò il primo cappello da baseball per i Cleveland Indians dopo che il figlio di Ehrhardt Koch, Harold, notò la richiesta che c'era quel cappello e che il baseball professionistico stava diventando popolare.

The 1930s - Un cambio di stile
Gli anni '40: Persistenza

 

 

 

1940

Per continuare a soddisfare le esigenze dei clienti durante la seconda guerra mondiale, la famiglia Koch acquistò i tessuti semplici, che risultavano in eccesso, e li tinse in casa per creare le combinazioni con i colori delle squadre locali.

 

 

 

1950: LA NASCITA DI UN'ICONA

Harold Koch disegnò il classico cappellino 59FIFTY su misura firmato New Era.

The 1950 - Nascita di un'icona
The 1960s: Paving The Way

 

 

 

1960: UN BEL FUORICAMPO

New Era inizia a vendere direttamente ai team MLB durante le riunioni invernali annuali. Questo passo è fondamentale nel percorso del brand verso l'esclusiva collaborazione con la Major League Baseball.

 

 

 

1970: UNA NUOVA GENERAZIONE

Harold Koch, David, viene nominato presidente dopo aver lavorato per New Era per 14 anni. Alcuni anni dopo, il figlio di David, Chris, portò avanti questa tradizione e iniziò a lavorare per suo nonno e suo padre.

The 1970s - The Next Generation
The 1980s: Onward And Upward

 

 

 

1980: DAL CAMPO AI FAN

New Era ai tempi produceva cappellini per gli sport universitari, AAA,  International Baseball Leagues, National Football League... negli anni '80 iniziò a vendere cappelli anche ai tifosi e agli appassionati di sport.

 

 

ANNI '90: L'INIZIO DI UNA NUOVA ERA

New Era Cap venne nominata fornitore ufficiale ed esclusivo della Major League Baseball per i cappellini indossati in campo.

Spike Lee donò a New Era il suo primo cappello personalizzato, che ha plasmato il futuro della creatività e della collaborazione tra i due.

Il famigerato logo, la New Era Fag, fa il suo debutto sui cappellini e nacque anche l'adesivo sulla visiera per aiutare i consumatori a individuare rapidamente la loro taglia sugli scaffali dei negozi.

The One, Two Punch (The One, Two Punch)
Gli anni 2000: Go Global Or Go Home

 

 

 

2000: GO GLOBAL OR GO HOME

Nel 2000 New Era aprì il primo ufficio internazionale a Toronto, in Canada, e a seguire in Europa, Asia e Australia.

Chris Koch, che era presidente di New Era dal 1993, venne nominato CEO nel 2001.

Oltre ai cappellini, nel 2007 New Era ha lanciato la sua prima collezione di abbigliamento e ha realizzato il primo modello di cappellino da donna.

 

 

2010: SUL CAMPO

Nel 2015 New Era firma un accordo globale con la squadra di calcio del Manchester United che porta il brand all'esclusiva collaborazione con i due marchi sportivi più riconoscibili al mondo: Man United e Yankees.

Nel 2016, New Era diventa il cappello ufficiale in campo della NBA. New Era è il primo marchio nella storia dello sport ad avere esclusivi diritti per i cappellini a bordo campo e in campo, a livello globale, per tutti e tre i principali campionati US.

Oltre ai cappellini, nel 2007 New Era lancia la sua prima collezione di abbigliamento e crea la prima silhouette di cappello specifica per le donne.

Gli anni 2010 - On-Field