La storia di New Era
Gli anni 1920: Gettare le basi

 

 

 

GLI ANNI 1920: LE ORIGINI:

Ehrhardt Koch crea un nuovo processo per migliorare la qualità degli headwear e prende in prestito dei soldi da sua sorella e dal suo ex collboratore per fondare la E. Koch Company.

Durante il suo primo anno di attività, l'azienda utilizza questo nuovo processo per realizzare oltre 60.000 cappelli in stile Gatsby.

Dopo il lancio di successo, la E.Koch Company cambia ufficialmente nome in New Era Cap Co.

 

 

 

 

GLI ANNI 1930: SEMPRE DI TENDENZA:

New Era realizza il suo primo cappellino da baseball per i Cleveland Indians dopo che Harold, il figlio di Ehrhardt Koch, si rende conto che la richiesta di cappelli alla moda stava calando, mentre quella di cappellini da baseball professionali era in forte aumento.

Gli anni 1930 - Un cambio di stile
Gli anni 1940: Perseverare

 

 

 

 

GLI ANNI 1940: UN APPROCCIO ARTIGIANALE:

Per soddisfare le richieste dei clienti anche durante la Seconda guerra mondiale, la famiglia Koch acquistò tessuti in tinta unita in eccesso e coloranti che, uniti nella lavatrice domestica della famiglia, corrispondessero ai colori delle squadre locali.

 

 

 

 

GLI ANNI 1950: LA NASCITA DI UN'ICONA:

Harold Koch disegna il classico modello 59FIFTY su misura, donando al cappellino un look più uniforme quando allineato con gli altri, proprio come i militari nell'esercito.

Gli anni 1950 - La nascita di un'icona
Gli anni1960: Verso nuovi obiettivi

 

 

 

 

GLI ANNI 1960: PUNTARE AL MASSIMO:

New Era inizia a vendere direttamente ad ogni squadra dell'MLB durante i Winter Meetings. Si tratta di un passo fondamentale che porterà il marchio ad avere l'esclusiva nella lega.

 

 

 

 

GLI ANNI 1970: UNA NUOVA GENERAZIONE:

Dopo aver lavorato per New Era per 14 anni, David, il figlio di Harold Koch, viene nominato presidente. Pochi anni dopo Chris, figlio di David, porta avanti la tradizione e inizia a lavorare per suo nonno e suo padre.

Gli anni 1970 - La prossima generazione
Gli anni 1980: Sempre avanti, sempre più in alto

 

 

 

 

GLI ANNI 1980: DAL CAMPO AGLI SPALTI:

New Era produce headwear per gli sport praticati nei college, per le AAA e International Baseball Leagues, per la National Football League, e inizia a vendere i suoi cappellini anche ai tifosi sportivi.

 

 

GLI ANNI 1990: UN FUORICAMPO CON L'MLB:

New Era Cap viene scelto come fornitore esclusivo dei cappellini on-field per la Major League Baseball.

Spike Lee dona la sua creatività a New Era con una linea di headwear alla moda e personalizzati che daranno vita a una collaborazione creativa unica.

Il famoso logo della bandiera New Era fa il suo debutto sui cappellini, arricchiti anche dall'adesivo sulla visiera per aiutare i clienti a trovare rapidamente la loro taglia sullo scaffale.

Gli anni 1990 - Doppietta
Gli anni 2000: Il mondo o niente

 

 

GLI ANNI 2000: IL MONDO O NIENTE:

Nel 2000 New Era apre il suo primo ufficio internazionale a Toronto, in Canada, per poi espandersi in Europa, Asia e Australia negli anni successivi.

Chris Koch, presidente di New Era dal 1993, viene nominato CEO nel 2001.

Oltre ai cappellini, nel 2007 New Era lancia la sua prima collezione di capi di abbigliamento e crea il primo cappellino da donna.

 

 

GLI ANNI 2010: SUL CAMPO:

Nel 2015 New Era conclude un affare globale con la squadra di calcio Manchester United, ottenendo così l'esclusiva per i due marchi sportivi più riconoscibili al mondo: Manchester United e gli Yankees.

Entrata a pieno diritto nella storia degli headwear sportivi, nel 2016 New Era diventa il cappellino ufficiale dell'NBA. Si tratta del primo marchio nella storia dello sport a detenere i diritti esclusivi sui cappellini di giocatori e tifosi delle tre principali leghe statunitensi contemporaneamente.

Oltre ai cappellini, nel 2007 New Era lancia la sua prima collezione di capi di abbigliamento e crea il primo cappellino da donna.

Gli anni 2010 - Sul campo